Pages Navigation Menu

CRISTIANI DEMOCRATICI UNITI DEL PIEMONTE

Amministrative 2017: successo del CDU torinese

Amministrative 2017: successo del CDU torinese

Il CDU si è presentato in cinque comuni del torinese, conquistando mediamente il 2% dei consensi.

E’ un ottimo risultato, alla luce di cinque considerazioni.

  1. Il CDU è stato votato sulla base di un’adesione politico-programmatica, dal momento che nessuno dei suoi candidati era “del posto”. Inoltre, in un momento di profonda crisi della politica, il partito non ha voluto nascondersi dietro esperienze localistiche, ma, al contrario, ha sottolineato il significato di un’appartenenza che si è evitato di camuffare all’interno di liste civiche eterogenee ed acchiappa-voti, incapaci, però, di trasformare in realizzazioni le fantasiose promesse elettorali.
  2. Il CDU ha consentito ai candidati impegnati in questa tornata elettorale di formarsi attraverso un reale confronto coi cittadini, costruito sull’impegno, sul dialogo con gli elettori e sul confronto con la stampa locale. Un esame che i protagonisti della vicenda elettorale hanno superato brillantemente, dando concreta dimostrazione che la politica ed il consenso non si possono ridurre ai “click” ed ai “mi piace”.
  3. Il CDU ha conseguito un risultato oggettivamente significativo, dimostrando di essere una realtà viva, con forti potenzialità aggregative, ben più rappresentativa di tanti partiti e partitini che pure godono di notevole attenzione da parte dei mezzi di informazioni e possono contare su posizioni di potere diffuse e consolidate.
  4. Il CDU si è testato sui voti e non sui sondaggi, nei cui confronti pesa il giudizio di un’attendibilità sempre più scarsa. Si può affermare che il partito è, oggi, finalmente, nella condizione di una rappresentanza autonoma e le possibili convergenze, sempre auspicate nella speranza di creare qualcosa di “grande”, non possono essere perseguite a discapito della sua identità.
  5. Il CDU ha dimostrato che è ancora vivo il richiamo agli ideali ed al modo di far politica tipico dei cristiani-democratici. Anche se orfano, per scelta responsabile, del suo tradizionale e ben noto scudo-crociato, il CDU è stato riconosciuto per quello che è: l’erede migliore – nelle attuali condizioni storiche – della DC, con una forte propensione, però, alla novità ed alla declinazione, nel tempo attuale, dei tradizionali valori cristiano-sociali.

In definitiva, la tornata amministrativa dell’11 giugno ci spinge ad un sempre maggiore impegno nel consolidamento del CDU e nell’ampliamento di una rinnovata ed ampia area cristiano-democratica, alla quale gli elettori continuano ad accordare fiducia.

 

Il nostro Manifesto

 

Parlano di noi!

 

I nostri Candidati

 

Le nostre liste